Ti trovi qui:Home/Aziende e Consulenti/“Ci spiace, niente budget per il welfare”. Come affrontare questo problema se ti occupi di risorse umane

“Ci spiace, niente budget per il welfare”. Come affrontare questo problema se ti occupi di risorse umane

Ti trovi qui:Home/Aziende e Consulenti/“Ci spiace, niente budget per il welfare”. Come affrontare questo problema se ti occupi di risorse umane

“Ci spiace, niente budget per il welfare”. Come affrontare questo problema se ti occupi di risorse umane

Recuperare il budget per il welfare senza restrizioni è possibile, partendo dai buoni pasto. Scopri come fare leggendo questo articolo

Si tratta purtroppo di un problema comune: il budget per le risorse umane è troppo spesso fanalino di coda nei bilanci aziendali, ed è anche il primo ad essere tagliato in tempi di crisi.

Come affrontare questo problema se ti occupi di risorse umane? 

Scopriamo insieme come recuperare fondi da investire in benefit per i dipendenti e riuscire a garantire adeguate misure di welfare anche in presenza di un budget ridotto. 

A questo proposito leggi anche: Come implementare programmi di welfare aziendale senza chiedere una maggiorazione del budget per le risorse umane

Welfare aziendale: sappiamo davvero quanto è importante?

Benché se ne parli sempre più spesso e anche in Italia ci sia ormai una cultura abbastanza diffusa del welfare aziendale, sono molte le aziende che continuano a trascurare l’aspetto fondamentale del benessere organizzativo delle aziende: ecco perché, quando c’è bisogno di recuperare fondi per un qualsivoglia motivo, il primo reparto a farne le spese e a vedersi tagliare il budget è sempre quello HR. 

Un grande errore, perché anni di studi e ricerche hanno ormai ampiamente dimostrato quanto il benessere organizzativo influisca in maniera significativa sulla produttività aziendale. Non a caso: 

  • Il 53% degli HR afferma che una migliore esperienza di onboarding aumenta l’engagement dei dipendenti nei confronti dell’azienda [Rise People]
  • Il 51% dei datori di lavoro afferma che i benefici legati a salute e welfare avranno, nei prossimi 3 – 5 anni, un grande impatto sulla lealtà dei dipendenti e sulla capacità dell’azienda di fare retention dei talenti, impedendo che i migliori dipendenti abbandonino l’azienda [Metlife]

Quando i lavoratori si sentono a loro agio e soprattutto percepiscono che l’azienda si prende cura di loro, sono molto più fedeli all’azienda stessa, molto più coinvolti nella mission aziendale e molto più produttivi

Ciononostante, il budget per le risorse umane continua ad essere un problema: come affrontarlo nel modo giusto senza arrivare ad un conflitto interno?

Published On: 13 Luglio 2020Categorie: Aziende e Consulenti

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

About the Author: Giuliana Gugliotti

Giornalista, blogger e social media manager freelance. Aiuto aziende e professionisti a raccontare la loro storia e a costruirsi un’identità vincente sul web.