Chi siamo

PerPranzo è un servizio per le aziende nato a Varese da un’idea di tre giovani che si sono trovati ad avere a che fare quotidianamente con le problematiche che devono affrontare i lavoratori in pausa pranzo.

Stufi di alternative che non venivano realmente incontro alle esigenze dei lavoratori che ogni giorno mangiano lontano da casa, hanno deciso di proporre direttamente una soluzione che riporti la qualità a pranzo.

La nostra missione

La missione di PerPranzo è di fornire alle aziende un nuovo servizio di mensa digitale decentralizzato basato sul concetto di mensa diffusa.
La mensa diffusa rappresenta da anni un modo legale, equo ed estremamente vantaggioso per tutti di fornire un pasto ai propri dipendenti, tuttavia la mancanza di una infrastruttura tecnologica solida ed innovativa è sempre stata una grave limitazione alla sua diffusione.

Con PerPranzo, tutte le spese sostenute dalle aziende per il pranzo dei propri dipendenti, senza alcun limite massimo, possono essere detratte e dedotte fiscalmente al 100%.
L’azienda che ha a cuore i propri dipendenti può finalmente fornire loro ogni giorno un pasto ricco e vario, senza più dover sborsare una fortuna al fisco e senza ricorrere all’acquisto di buoni pasto dal valore esentasse di 4/5€, ben inferiore a quello di un pasto dignitoso.

Inoltre, grazie a PerPranzo, i lavoratori dipendenti hanno sempre a disposizione un’app su cui consultare tutta la rete degli esercizi convenzionati, i menù coperti dalla convenzione e i menù del giorno, risparmiando tempo e fatiche nella ricerca quotidiana di un locale per pranzare serenamente.

Ma non è finita qui, noi di PerPranzo non abbiamo a cuore solo le aziende e i loro dipendenti, ma anche chi produce il vero valore nella pausa pranzo: i ristoranti, le trattorie, le tavole calde, i bar. Per questo motivo abbiamo deciso di non caricare gli esercenti con commissioni o costi accessori nascosti per il prezioso servizio che forniscono.

Con PerPranzo siamo sicuri di aver creato un nuovo valido servizio che, finalmente, va a distribuire equamente il notevole vantaggio fiscale offerto dallo stato e, fino ad oggi, scarsamente utilizzato.