Ti trovi qui:Home/Aziende e Consulenti/Aziende e lockdown: come salvare la pausa pranzo dopo il DPCM? [Aggiornato Marzo 2021]

Aziende e lockdown: come salvare la pausa pranzo dopo il DPCM? [Aggiornato Marzo 2021]

Ti trovi qui:Home/Aziende e Consulenti/Aziende e lockdown: come salvare la pausa pranzo dopo il DPCM? [Aggiornato Marzo 2021]

Aziende e lockdown: come salvare la pausa pranzo dopo il DPCM? [Aggiornato Marzo 2021]

Ristoranti, bar e tavole calde chiusi, ma molte le aziende rimaste aperte. Come gestire la pausa pranzo aziendale dopo l’ultimo DPCM?

Con il nuovo DPCM  firmato a marzo 2021, la gestione della pausa pranzo aziendale continua a rappresentare un problema, soprattutto per le aziende che non possono ricorrere allo smart working o che lavorano da remoto solo alcuni giorni a settimana. Le mense aziendali sono le uniche a poter rimanere aperte anche a pranzo. Allora perché non permettere ai ristoranti vicini alla tua azienda di diventare la tua mensa aziendale? Con PerPranzo è possibile!

Sei un ristorante e vuoi riaprire trasformandolo in mensa aziendale?

Leggi questo articolo

Mensa e lockdown: cosa prevede il DPCM?

Il nuovo DPCM ha confermato la divisione dell’Italia in fasce di rischio: rossa, arancione e gialla.

Nelle regioni a più alto rischio (rossa e arancione) si vivrà una sorta di lockdown che, tra le tante cose, prevede la chiusura di tutti i servizi di ristorazione. Questi potranno effettuare solamente il servizio di asporto fino alle ore 22 e di consegna a domicilio senza limiti di orario – ovviamente nel totale rispetto delle norme igienico sanitarie.

Il DPCM di marzo 2021 continua ad esclude da queste restrizioni solamente una categoria: le mense e il catering continuativo su base contrattuale, che potranno continuare ad operare come in precedenza, a condizione che vengano rispettati i protocolli o le linee guida di prevenzione del contagio.

La manovra ha, dunque, volutamente lasciato la possibilità di risolvere il grosso problema della pausa pranzo per tutte quelle aziende che non possono ricorrere allo smart working e che, di conseguenza, devono gestire in modo sicuro la pausa pranzo dei propri dipendenti.

La possibilità di continuare ad usufruire del servizio mensa in questo momento di chiusura forzata di ristoranti, bar e tavole calde permette infatti alle aziende aperte di usufruire di un pranzo di qualità nel rispetto delle norme anti contagio. Ma come fare se non si ha a disposizione una mensa interna?

Ecco che arriva la soluzione di PerPranzo! Spinti dal nostro costante desiderio di migliorare e semplificare l’esperienza della pausa pranzo sia per le aziende che per i ristoratori, abbiamo voluto aiutare tutte quelle imprese che in questo momento non possono gestire in sicurezza l’importante momento della pausa pranzo. Come?

Con quello che sappiamo fare meglio: il nostro sistema di gestione della pausa pranzo, che permette di trasformare i ristoranti in mense certificate!

CTA blog DPCM aziende

PerPranzo trasforma i ristoranti chiusi dal DPCM nella tua mensa aziendale

PerPranzo si occupa da sempre di pausa pranzo. Specializzati nella gestione della mensa diffusa, ci occupiamo del pranzo aziendale a 360 gradi e offriamo una soluzione di qualità, su misura e conveniente, che risponde alle reali esigenze di aziende e ristoratori.

In questa specifica situazione di lockdown (e previa autorizzazione territoriale), il servizio di PerPranzo rappresenta lo strumento ideale per certificare la mensa aziendale all’interno degli esercizi pubblici. Infatti, tramite una soluzione completamente digitale e GDPR compliant, PerPranzo permette di gestire i contratti e le convenzioni per la pausa pranzo tra azienda e ristorante e permette di verificare in maniera smart il diritto di accedere al servizio di mensa aziendale all’interno del ristorante.

Utilizzare gli esercizi pubblici adiacenti come mense per i propri dipendenti, porta alle aziende notevoli vantaggi in termini di:

  • Sicurezza: saranno i professionisti della ristorazione con cui collaboriamo ogni giorno ad occuparsi di applicare tutte le norme anti contagio previste per il settore
  • Versatilità: se hai già degli spazi adeguati a disposizione, potrai scegliere di utilizzare PerPranzo per fornire ai tuoi dipendenti il pranzo tramite asporto o consegna a domicilio
  • Solidarietà: in questo modo supporterai la ristorazione locale e aiuterai i ristoranti a sopravvivere a questo lockdown
  • Benessere: potrai offrire ai tuoi dipendenti una pausa pranzo di qualità anche in questo periodo difficile.

Il ristorante rimane dunque chiuso al pubblico ma, esclusivamente tramite il servizio PerPranzo, diventa accessibile alle aziende che vogliono usufruire del servizio di mensa aziendale. Ovviamente l’ingresso al ristorante da parte dei dipendenti delle aziende convenzionate sarà contingentato e nel rispetto di tutte le norme anti contagio.

Nonostante questa possibilità sia prevista dal DPCM, è importante sottolineare che saranno le singole autorità territoriali a stabilire se è possibile trasformare i ristoranti intorno alla tua azienda in mense aziendali per i tuoi collaboratori. Noi di PerPranzo ci assicureremo di avere l’autorizzazione necessaria prima di stipulare le convenzioni con i ristoratori.

L’iniziativa, unica nel suo genere, ha l’obiettivo di stare al fianco di aziende e ristoranti, per affrontare insieme questa difficile fase con un servizio semplice, conveniente e sicuro, che sarà al fianco di aziende e ristoranti anche in zona gialla e dopo l’emergenza legata alla pandemia.

Attivare ora la mensa certificata di PerPranzo, infatti, significa dotare l’azienda di uno strumento digitale e all’avanguardia per la gestione del pranzo dei dipendenti. Inoltre – nell’eventualità di un ritorno in zona arancione o rossa – PerPranzo permetterà alla tua azienda di usufruire del servizio mensa nei ristoranti senza bisogno di attendere i tempi burocratici di conversione del ristorante in mensa aziendale!

Sei un ristorante e vorresti scoprire di più sui vantaggi della mensa diffusa per il tuo locale? Contattaci!

CTA blog DPCM aziende

PerPranzo costruisce la pausa pranzo su misura per te

Cosa succede se il tuo comune o la tua provincia non permettono di utilizzare i ristoranti come mense aziendali? PerPranzo può esserti comunque di aiuto!

Grazie ad una soluzione completamente digitale e smart, aiutiamo le aziende a costruire un sistema per la pausa pranzo veramente costruito intorno alle esigenze delle singole persone.

Questo significa, ad esempio, che le aziende i cui dipendenti si trovano a lavorare in ufficio solo alcuni giorni a settimana, potranno decidere di offrire il pranzo solamente in quei determinati giorni. Oppure che le aziende che vorrebbero la possibilità di alternare l’utilizzo dei buoni pasto e la consegna del pranzo in ufficio in tutta sicurezza, potranno farlo senza alcun problema direttamente dalla nostra app. E così molti altri casi aziendali potranno trovare in PerPranzo una soluzione semplice e versatile per la gestione dell’importante momento della pausa pranzo.

In questa specifica situazione di emergenza, potrai contare sul nostro team di esperti per identificare la soluzione più adatta alla tua azienda e aiutarti a vivere con serenità il momento più amato dai tuoi collaboratori. Contattaci ora!

Published On: 6 Novembre 2020Categorie: Aziende e Consulenti

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

About the Author: Marta Maestri

Marketer e content creator, con una forte passione per tutto quello che è food. Millennial, laureata in Marketing e con esperienza in aziende Food & Beverage sia in Italia che a Londra. Credo in un futuro di sostenibilità e umanizzazione.