Ti trovi qui:Home/Ristoranti/Servizio mensa ristoranti: iter, codice Ateco e autorizzazioni

Servizio mensa ristoranti: iter, codice Ateco e autorizzazioni

Ti trovi qui:Home/Ristoranti/Servizio mensa ristoranti: iter, codice Ateco e autorizzazioni

Servizio mensa ristoranti: iter, codice Ateco e autorizzazioni

Da un punto di vista formale, la differenza tra ristorante e mensa aziendale sta semplicemente nel cosiddetto codice Ateco.

Già da anni ristoranti, bar, trattorie e qualsiasi altra tipologia di pubblico esercizio con licenza di somministrazione di bevande e alimenti, possono operare come mensa all’interno del proprio locale.

A causa dell’ultima emergenza sanitaria dovuta al COVID ed alla possibilità di effettuare il servizio di mensa aziendale anche nelle zone rosse ed arancioni, questa tematica è diventata però di estrema attualità. É emersa così molta confusione intorno alla procedura da seguire per trasformare il proprio ristorante in mensa per le aziende limitrofe.

Noi di PerPranzo, specializzati nella digitalizzazione della normativa della mensa diffusa ancor prima della pandemia e sempre in prima linea per supportare ristoratori e aziende, abbiamo deciso di togliere ogni dubbio e di dare vita ad una procedura in grado da un lato di “certificare” qualsiasi ristorante come mensa aziendale e, dall’altro, di fornire tutto il supporto per adempiere ai doveri legali ed amministrativi, prevenendo qualsiasi tipo di sanzione.

Ricordiamo infatti che la possibilità di svolgere servizio mensa alle aziende non deve rappresentare in alcun modo una scorciatoia di ristoranti, bar, trattorie per accogliere in pausa pranzo, oltre ai lavoratori, anche clienti normali.

Lo scopo della manovra, infatti, è quello di risolvere il grosso problema della pausa pranzo per tutte quelle aziende che non possono ricorrere allo smart working e che non hanno una mensa interna e, non certo quello di aggirare le regole di chiusura imposte dal DPCM. Per questo motivo invitiamo tutti i ristoratori a prendere molto seriamente l’apertura come mensa aziendale che, in caso di mancanza di uno o più requisiti previsti dal Ministero, avrà conseguenze molto salate!

Vediamo dunque insieme tutti i passaggi richiesti per trasformare il tuo esercizio in mensa aziendale.

Servizio mensa nei ristoranti: serve il codice Ateco?

La risposta da un punto di vista puramente formale è sì, bisognerebbe aprire lo specifico codice ATECO 56.29.10 di mensa aziendale.

A livello pratico, però, questo requisito cambia da regione a regione, se non addirittura da comune a comune, e con il passare del tempo è diventata prassi comune quella di poter svolgere servizio di mensa aziendale anche senza aprire lo specifico codice Ateco.

L’unico motivo per cui originariamente era stato richiesto risiede nel fatto che il codice di cui il tuo ristorante è già in possesso (ATECO 56.10.11), ovvero quello per l’attività di “ristorante con somministrazione” non garantisce le stesse specificità della mensa aziendale.

Infatti la mensa aziendale viene definita come “quel luogo organizzato direttamente dal datore di lavoro oppure gestito da terzi ove viene somministrato il vitto ai lavoratori.”

Il ristorante, invece, senza lo specifico codice Ateco di mensa, si occupa di somministrare alimenti e bevande a tutti. Non solo ai lavoratori.

Questa è la principale differenza ed il motivo per cui teoricamente serve il codice specifico. Ripetiamo però che ormai in moltissime zone d’Italia è possibile per i ristoranti svolgere servizio di mensa aziendale anche senza l’apertura del codice Ateco 56.29.10.

Ma questo non è l’unico passaggio previsto dalla procedura.

TOFU - RESTAURANT

Qual è la procedura completa per diventare una mensa aziendale?

L’apertura o meno del codice Ateco di mensa aziendale da sola non basta. É qui che diventa importante non tralasciare altri aspetti per i quali si può essere comunque sanzionati, come la gestione della contrattualistica con le aziende, le normative anti-covid o ancora l’aspetto più trascurato: la privacy secondo le norme GDPR dei dati dei dipendenti.

Ecco la procedura completa:

  • Prima di tutto deve esistere l’autorizzazione da parte delle autorità territoriali
  • Quindi, come abbiamo già visto, il ristorante dovrà aprire (ove richiesto dalle entità amministrative territoriali) lo specifico codice ATECO 56.29.10 di mensa aziendale, con integrazione SCIA (Segnalazione certificata di inizio attività) da inviare al SUAP
  • Deve, poi, esistere un contratto di mensa aziendale tra ristorante e azienda, che preveda delle specifiche convenzioni per la pausa pranzo, concesse solo ai lavoratori e nei giorni lavorativi
  • Non è sufficiente il pagamento del pranzo tramite buoni pasto: i ticket restaurant infatti, da soli, non prefigurano un servizio mensa
  • Su richiesta degli organi territoriali, deve poter essere mostrata la copia dei contratti sottoscritti con le aziende e l’elenco nominativo del personale beneficiario del servizio (il tutto rispettando la Privacy Policy secondo i regolamenti del GDPR)
  • Devono essere, infine, garantite tutte le norme anti contagio: al tavolo è consentito un numero massimo di 4 persone, il personale deve indossare sempre la mascherina e igienizzare frequentemente le mani.

PerPranzo certifica il tuo ristorante come mensa aziendale

Compiere tutti gli adempimenti richiesti dalla procedura è complesso e per questo motivo è necessario rivolgersi a chi conosce bene gli aspetti della normativa ed è in possesso delle autorizzazioni necessarie.

Infatti, nonostante la possibilità di restare aperti come mensa per le aziende limitrofe sia prevista dal DPCM, è molto importante sottolineare che saranno le singole autorità territoriali a stabilire se i ristoranti potranno svolgere questo tipo di servizio oppure no e quali siano i requisiti per poterlo fare a norma di legge. Noi di PerPranzo ci assicureremo di avere l’autorizzazione necessaria e tutte le informazioni aggiornate interfacciandoci direttamente con gli enti della pubblica amministrazione prima di stipulare le convenzioni con le aziende.

Una volta verificata l’autorizzazione territoriale, procederemo a certificare la mensa aziendale all’interno del tuo ristorante tramite una soluzione digitale e GDPR compliant, che ti permetterà di gestire i contratti e le convenzioni con le aziende limitrofe e di verificare in maniera smart e veloce il diritto del dipendente di accedere o meno al servizio di mensa aziendale nel tuo ristorante. In questo modo il tuo ristorante rimarrà chiuso al pubblico, ma diventerà accessibile esclusivamente ai dipendenti delle aziende che vogliono usufruire del servizio di mensa aziendale e che hanno stipulato un contratto con il tuo locale.

Nota bene: Resta però esclusa la possibilità di usufruire del servizio mensa ai titolari di partita IVA o liberi professionisti poiché in tal caso non si preconfigurerebbe un servizio di mensa aziendale rappresentato dalla ristorazione collettiva.

TOFU - RESTAURANT
Published On: 2 Marzo 2021Categorie: Ristoranti

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

About the Author: Marta Maestri

Marketer e content creator, con una forte passione per tutto quello che è food. Millennial, laureata in Marketing e con esperienza in aziende Food & Beverage sia in Italia che a Londra. Credo in un futuro di sostenibilità e umanizzazione.